Bonus pubblicità: domande fino al 22 ottobre 2018

Con il DPCM 16.05.2018, sono state fornite le disposizioni attuative del credito d’imposta sugli investimenti in pubblicità, introdotto dall’articolo 57-bis del DL n. 50/2017.

Oltre a definire l’ambito di applicazione, le condizioni ed i benefici, il decreto individua la procedura di accesso all’agevolazione: i soggetti interessati dovranno presentare apposita istanza telematica tra il 01.03 ed il 31.03 di ogni anno indicando gli elementi identificativi dell’impresa / ente, il costo complessivo degli investimenti, la misura percentuale e l’ammontare dell’incremento e del credito spettante. Viene inoltre stabilito che, per il 2018, il termine di presentazione delle domande viene fissato dal 22.09.2018 al 22.10.2018, corrispondente al periodo di 60-90 giorni decorrente dalla data di pubblicazione del provvedimento in Gazzetta Ufficiale (n. 170 del 24.07.2018) indicato dall’articolo 5 del DPCM. Secondo quanto disciplinato dall’articolo 57-bis del DL n. 50/2017, gli investimenti effettuati dallo scorso 24.06.2017 sono incentivati con un credito d’imposta pari al 75% della spesa incrementale rispetto all’anno precedente, maggiorato al 90% per micro imprese, PMI e Start-Up innovative. Possono beneficiare dell’agevolazione imprese e lavoratori autonomi a prescindere dalla forma giuridica e dall’iscrizione ad un albo professionale che sostengono spese connesse a campagne pubblicitarie informative effettuate tramite: i) stampa periodica (anche online, per effetto della modifica apportata); ii) emittenti televisive; iii) emittenti radiofoniche locali. Con riferimento all’utilizzo del credito d’imposta, il beneficio può essere utilizzato soltanto in compensazione mediante F24, previa istanza al dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

 

Leggi tutto il documento

Circolare bonus pubblicità 2018

Tags: